Vaccini per il Cancro ai Polmoni

Vaccino per il Cancro del Polmone CIMAvax-EGF

 Creato da specialisti del Centro d'Immunologia molecolare all’Avana, il vaccino terapeutico Cimavax-EFG contro il cancro del polmone avanzato non a piccole cellule è stato applicato in più di 5000 pazienti cubani con risultati promettenti.

Vaccini terapeutici per il cancro ai polmoni

Contenuto di questa pagina
1- Cos'è il vaccino contro il cancro del polmone?
2- Quali pazienti sono candidati?
3- Come viene somministrato il vaccino Vaxira?
4- Come viene somministrato il vaccino CIMAvax?
5- Meccanismo d'azione
6- Reazioni avverse
RICHIEDI TRATTAMENTO

Cos'è il vaccino contro il cancro del polmone?

Il vaccino terapeutico contro il cancro del polmone è un farmaco che viene somministrato ai pazienti negli stadi IIIb e IV per aumentare la loro sopravvivenza.

La maggior parte di noi è familiarizzato con l'uso dei vaccini per combattere alcune malattie come l'influenza, la varicella o il morbillo. Tuttavia, l'uso di vaccini antitumorali terapeutici potrebbe non essere un termine comune. I progressi nella ricerca e il miglioramento della diagnosi stanno consentendo lo sviluppo di una nuova generazione di farmaci per il trattamento dei tumori. Tra questi nuovi farmaci per combattere il cancro abbiamo i trattamenti basati sulle immunoterapie i quali stanno offrendo risultati molto promettenti.

I vaccini terapeutici utilizzano lo stesso meccanismo dei vaccini preventivi, tranne per il fatto che la loro azione è quella di guarigione e riduzione della malattia del paziente, aumentandone la sopravvivenza attraverso l'attivazione del sistema immunitario.

L'idea di base è mobilitare il sistema immunitario in modo che i suoi componenti, che normalmente ti difendono da tutti i tipi di malattie, combattano contro le cellule tumorali che crescono all'interno del corpo.

I vaccini contro il cancro del polmone CIMAvax-EGFhr e Vaxira offrono la possibilità di trasformare il cancro avanzato in una malattia cronica controllabile, poiché generano anticorpi contro le proteine ​​che innescano processi di proliferazione cellulare incontrollata.

L'azione del trattamento dei vaccini per il cancro del polmone si basa sull'immunoterapia attiva; cioè, manipola la risposta immunitaria di un individuo in modo che generi i propri anticorpi.

È importante tenere presente che il vaccino non previene la malattia come un vaccino tradizionale; la sua azione è di prevezione dello sviluppo di tumori del cancro del polmone, agendo più come un trattamento. È noto, quindi, come un vaccino terapeutico. Piuttosto che prendere di mira direttamente le cellule tumorali, il vaccino agisce come una forma d'immunoterapia.

Non è un farmaco curativo, ma stabilizza il tumore e porta la malattia a patologie croniche non trasmissibili.

Quali pazienti sono candidati per il trattamento con vaccini contro il cancro del polmone?

Il trattamento per il cancro del polmone con i vaccini CIMAvax-EGFhr o Vaxira è indicato in quei pazienti che soddisfano determinati requisiti o condizioni quali:

  1.     Che il paziente abbia più di 18 anni
  2.     Portatori di tumori polmonari non a piccole cellule.
  3.     Pazienti in stadi avanzati della malattia (IIIb e IV).
  4.     Aver completato la prima linea di terapia specifica per il cancro.
  5.     Che il tumore abbia avuto origine nel polmone.
  6.     Che non abbia metastasi al cervello.
  7.     Altri

Consultare altri requisiti o condizioni per optare per questo vaccino

IMPORTANTE

PER AVERE UNA RISPOSTA VELOCE ED EFFICACE, CONSIGLIAMO DI LEGGERE ATTENTAMENTE I REQUISITI IN MODO CHE IL PAZIENTE SIA ACCETTATO E DEVE ESSERE SICURO DI SODDISFARE GLI STESSI. INOLTRE NON ESITARE A CONTATTARCI ANCHE QUANDO IL PAZIENTE NON SODDISFA I REQUISITI. POSSIAMO RACCOMANDARE QUALCHE TRATTAMENTO ALTERNATIVO CHE MIGLIORI LA SUA QUALITÀ DI VITA NEL CASO NON SIA CANDIDATO AL TRATTAMENTO CON IL VACCINO TERAPEUTICO PER IL CANCRO DEL POLMONE.

Non è necessario che il paziente viaggi per cercare il trattamento, può farlo un familiare o un amico, ma prima è essenziale inviare tutta la valutazione di cui dispone e che il team medico approvi il suo uso.

DURANTE IL VIAGGIO NEL SUO PAESE IL FARMACO DEVE ESSERE MANTENUTO FREDDO, PERTANTO LA CONSIGLIAMO DI PORTARE UNA BORSA TERMICA E GEL PER CONGELARE.

Come viene somministrato il vaccino contro il cancro ai polmoni?

In precedenza, il paziente deve dare il proprio consenso per iscritto

Il trattamento con Vaxira viene somministrato in due fasi:

Fase di induzione
Le prime cinque dosi verranno somministrate a 14 giorni di distanza. (Giorni: 0, 14, 28, 42, 56). Il rispetto di questa fase è importante per ottenere un buon livello di sieroconversione e immunogenicità del vaccino.
 
Fase di manutenzione

Viene somministrata una dose ogni 28 giorni, fino a quando il paziente presenta una tossicità inaccettabile o un deterioramento delle condizioni generali.

La progressione della malattia, sia sintomatica che radiologica, non è un criterio per interrompere la vaccinazione

I vaccini vengono somministrati ai muscoli delle braccia e dei glutei al mattino. Abbiamo scelto il lunedì per applicare questo tipo di trattamento.

Il vaccino terapeutico Vaxira® viene somministrato per via intradermica. Ogni volta che sia vaccinato, ogni dose sarà suddivisa in 4 piccole iniezioni somministrate in 4 diversi siti del corpo, che possono essere braccia e gambe.

Il trattamento con CIMAvax viene somministrato in due fasi:

Fase di induzione

Il trattamento consiste in una fase d'induzione che inizia con la somministrazione di ciclofosfamide (dose singola da 200 mg/m2).

Ogni iniezione contiene 1,2 mL dell'emulsione contenente il coniugato hrEGF-rP64k e il Montanide ISA 51 VG.

Tre giorni dopo, viene avviata la somministrazione di CIMAvax-EGF®, ogni 14 giorni durante le prime quattro dosi.

 

Fase di manuetenzione

Questa fase prevede vaccinazioni mensili (ogni 28 giorni) che verranno mantenute fino a quando le condizioni generali del paziente lo consentiranno.

Il vaccino CIMAvax-EGF viene somministrato per via intramuscolare e il suo elevato livello di sicurezza ne facilita l'utilizzo a livello di assistenza sanitaria di base.

Successivamente l'iniezione non deve essere somministrata al di fuori delle istituzioni mediche.

Efficacia del trattamento:

L'uso dei vaccini CIMAvax-EGFhr o Vaxira ha prolungato la vita da sei mesi a cinque anni in pazienti diagnosticati con scarse prospettive di vita.

Reazioni avverse

Gli effetti collaterali sono molto inferiori rispetto ad altri trattamenti convenzionali e più aggressivi per combattere il cancro.

Gli eventi avversi più frequenti, tenendo conto dell'intensità, sono:

  1. Locale: eritema e dolore al sito d'iniezione (moderato).
  2. Sistemico
  • Rossore (lieve)
  • Bocca secca (lieve)
  • Mialgie e artralgie (lievi)
  • Malessere generale (lieve)
  • Brividi (moderati)
  • Tremori (moderati), mal di testa

Si consiglia al paziente di non toccare l'area, massaggiare o grattare

Meccanismi di azione

CIMAvax-EGFhr e Vaxira sono trattamenti immunoterapici per il carcinoma polmonare non a piccole cellule negli stadi avanzati della malattia, la loro azione medica è diversa per due recettori di membrana che sono espressi nella malattia.

CimaVax-EFG® è un vaccino composto da EFG coniugato con una proteina trasportatrice e un adiuvante (Montanide ISA51). Questo vaccino induce la produzione di anticorpi che si legano al recettore EFG (EFG-R), rendendo impossibile l'interazione [EFG EFG-R] e in questo modo si riduce notevolmente il tumore.

Racotumomab (Vaxira) è un anticorpo monoclonale antiidiotico murino dell'isotipo IG1 generato contro Mab P3. Riconosce Mab P3 e inibisce specificamente il suo legame ai gangliosidi N-glicolilati, in particolare al ganglioside NeuGcGM3, che è un antigene tumore-specifico. Il ganglioside NeuGcGM3 è espresso in diversi tipi di cellule tumorali.

L'immunizzazione di pazienti con tumori polmonari non a piccole cellule (NSCLC) con il vaccino VAXIRA® induce nei pazienti la produzione di anticorpi Ab3 IgG e IgM isotipo-specifici contro il ganglioside NeuGcGM3, in grado di riconoscere questo antigene e indurre il lisato delle cellule che costituiscono il tumore (anticorpi con capacità citotossica).

Sebbene entrambi i vaccini per il cancro del polmone abbiano la stessa indicazione, i loro meccanismi d'azione sono diversi: CIMAvax EGF arresta nel sangue  l'EGF circolante - fattore di crescita epidermico -  e VAXIRA agisce su uno specifico antigene tumorale chiamato ganglioside Nglicolilato - NGcM3, attraverso una rete immunologica di idiotipi. Questi sono diversi meccanismi su cui agiscono i farmaci che prendono di mira le mutazioni di EGFR o le alterazioni di ALK.

Vaccini per il cancro del polmone
Terapia per carcinoma polmonare con anticorpi monoclonali
CIMAvax-EGFhr e Vaxira
 INFORMAZIONI DI INTERESSE 
Richiedente
Paziente
Tutte le informazioni che ci invii verranno utilizzate solo per proposte mediche.
Si prega di compilare il nostro codice di convalida per inviare la richiesta.
SCEGLIERE NOI PER ORGANIZZARE LA TUA ASSISTENZA MEDICA E IL TUO VIAGGIO A CUBA, È AVERE L'OPZIONE DI ESSERE GUIDATO DA FACILITATORI PROFESSIONALI PER ELABORARE IL TUO CASO CON I MIGLIORI SPECIALISTI
Non esitate a contattarci per qualsiasi dubbio
Squadra CUBAMUNDOMEDICO

Prestadores de serviços médicos